Logo Wed Preneur Academy
Logo Wed Preneur Academy Mobile

Ti serve davvero un blog? La risposta ti stupirà

Social, social, social, viviamo in mezzo ai social, parliamo di social, comunichiamo attraverso i social. Immagini, post veloci da condividere che altrettanto velocemente evaporano. Eppure nei social è tutto bello, colorato, ordinato, a volte è meglio stare lì che nel mondo reale! 

La promozione legata ad un’attività professionale, allo stato attuale può difficilmente evitare di utilizzare i social come parte del proprio piano di comunicazione. Però, c’è un però. Nonostante la massiccia diffusione di post, stories, foto e video, c’è una cosa che non devi perdere vista: il tuo sito web.

Non commettere mai l’errore di credere che il tuo profilo Instagram sia il luogo principale in cui devi spendere le tue energie, non commettere lo sbaglio di pensare che il tuo profilo Instagram sia tuo.

Il tuo profilo Instagram è di Instagram, è soggetto alle sue regole, ai suoi algoritmi, ai suoi umori, ai suoi crash (uno si è verificato proprio l’altro giorno). La tua attività è troppo importante per basare la sua crescita sull’algoritmo di qualcun altro.

Devi avere un tuo strumento proprietario, in cui scegliere il formato, le immagini, le parole, comunicare chi sei e cosa fai con il tuo stile come e quando vuoi. Devi avere uno spazio tutto tuo, che ti metta al riparo da cambi di mode e logiche commerciali altrui. Il tuo sito web è più importante del tuo profilo Instagram e di tutti gli altri social, è tutto tuo, ci sei tu e non hai bisogno di competere con altre persone per emergere. Il lavoro che fai sul tuo sito web è duraturo, quello sui social è labile e volatile.

E’ incredibile quello che un sito web fatto bene può fare per te! Quello che devi fare è farlo crescere, in modo che sia sempre lì a mostrare il meglio di te ogni volta che qualcuno avrà bisogno del tuo talento. Come si fa? La prima regola è: il tuo sito deve piacere a Google. Man mano che un sito web acquisisce valore, Google lo premia, lo indicizza, lo inserisce nei primi risultati di ricerca, cosa gli permetterà di essere sempre più spesso trovato, cliccato, visitato.

Per piacere a Google hai due modi: buoni link in entrata (ossia altri siti che linkano dei contenuti del tuo sito) e produrre contenuti di qualità.

In quest’epoca fatta di immagini, può sembrare obsoleta l’idea che dei testi, delle parole, possano fare la differenza. Eppure, il signor Google ama l’idea che chi utilizza il suo motore di ricerca si imbatta nelle risposte che stava cercando e che si trattenga a leggere qualcosa di utile e interessante.

Quindi, una volta scritti i testi del tuo sito, quali modi hai per produrre dei nuovi contenuti? Il caro vecchio blog è la risposta, un mezzo che potrai utilizzare per raccontare il dietro le quinte del tuo lavoro, spiegare il tuo punto di vista, far capire quanto esperta sei su determinati argomenti, mostrare le immagini dei tuoi eventi.

Con un blog hai la possibilità di dire quello che vuoi, quando vuoi. Farlo bene e, soprattutto, in modo costante, ti aiuterà a rendere solido il tuo sito web e a farlo crescere e durare nel tempo. Non ti sto dicendo di rinunciare ai social, ti sto dicendo di utilizzarli per quello che sono: un mezzo per una parte della tua comunicazione. Costruire una casa su un solido terreno e su uno paludoso, questa la differenza tra sito web e social.

Di questo e di altri argomenti parleremo in modo più approfondito alla Live Class di Wedpreneur Academy, il corso per wedding planner che terrò il 27 e 28 aprile 2019. Clicca qui per leggere il programma ed iscriverti!

Un’idea del mio approccio alla formazione puoi averla con l’audio coaching di Wedpreneur Academy, il regalo che riceverai iscrivendoti alla newsletter e che ti metterà nelle condizioni di passare subito all’azione e di diventare una vera Wedpreneur!

Hai trovato interessante questo articolo? Lasciami un commento!