Logo Wed Preneur Academy
Logo Wed Preneur Academy Mobile

Come creare l’atmosfera perfetta

Al netto di bellezza di location e allestimenti, quello che conta di più per la buona riuscita di un matrimonio è la cosiddetta atmosfera.

Quando c’è armonia, complicità, allegria e serenità tra gli invitati si dice che c’è una bella atmosfera. Oppure ci si riferisce ad un’ambientazione particolare?

Di sicuro l’atmosfera è qualcosa di impalpabile, eppure di estremamente importante.

Sul vocabolario, alla parola atmosfera troviamo scritto: “Clima psicologico proprio di un determinato ambiente o di particolari circostanze”. E’ quindi chiaro secondo me che, nel caso di un evento come il matrimonio, sia la percezione da parte degli invitati a determinare la qualità dell’atmosfera.

Ma questo clima psicologico, quindi, si può influenzare? La risposta è sì, altrimenti come potremmo spiegare gli intensi studi di luci e posizionamento di oggetti in negozi o grandi eventi aziendali?

L’ambiente influenza i comportamenti (vedi ad esempio i comportamenti di acquisto di cui sopra), quindi anche in un matrimonio possiamo riuscire a condizionare in modo positivo l’esperienza di chi ne farà parte. Ma come?

Luci e suoni sono sicuramente le frecce più potenti al nostro arco, ma la cosa migliore da fare in questo senso è organizzare lo scorrere della giornata in modo che gli ospiti ricevano sorprese inaspettate. Rompere lo schema di un evento molto codificato crea memorie sensoriali molto forti e l’atmosfera ne viene influenzata positivamente.

In generale, circondare le persone di bellezza, crea un ambiente in cui immergersi con gioia e stupore, perché è sicuramente un ambiente differente da quello esperito nella quotidianità.

Ultimamente mi sembra che la maggior preoccupazione degli sposi si sia spostata dal mal tempo al comportamento degli ospiti. Gli sposi temono che gli amici si comportino male, bevano troppo, rovinino la festa. Eppure, paradossalmente, è proprio creando bellezza che si riesce a mitigare i bollenti spiriti.

Per chi vive un matrimonio come un’occasione per fare bisboccia, il trovarsi in mezzo ad un ambiente bello, curato, prezioso, è sicuramente una cosa inaspettata, che lo porta a modificare il suo comportamento.

Se pensiamo alla riqualificazione di zone periferiche e malfamate di molte città, anche italiane, vediamo che il punto di partenza per la rinascita di questi luoghi è stato proprio il portare bellezza, spesso con progetti artistici.

Se c’è mancanza di decoro urbano, viene meno il rispetto per il contesto in cui si vive e questo degenera, sul lungo periodo, in comportamenti anti-sociali.

E’ stato dimostrato come, in molti casi, portando una nuova bellezza in questi contesti, piano piano questi siano rifioriti, proprio perché le persone che quelle zone le abitavano si sono di nuovo affezionate ai propri muri, alle proprie strade.

La bellezza chiama bellezza, la bellezza genera rispetto.

Ecco perché circondare gli invitati di bellezza, farli immergere in un’esperienza chiaramente curata nel dettaglio, li farà godere di tutto quanto è stato organizzato per loro perché ne avranno, prima di tutto, rispetto.

Ti lascio riflettere su cosa sia la bellezza per te, mi farebbe piacere tu condividessi la tua definizione con me qui sotto nei commenti.

Nel frattempo, ti lascio il mio regalo: l’audio-coaching dell’Academy! Tre step da compiere subito per metterti in gioco e diventare una vera Wedpreneur.

 
Hai trovato interessante questo articolo? Lasciami un commento!