Logo Wed Preneur Academy
Logo Wed Preneur Academy Mobile

Gestione emergenze

Ci sono due tipi di persone: quelle che si lamentano e quelle che agiscono.

Tu, in quanto wedding planner, non puoi avere il lusso di lamentarti, specialmente durante il giorno dell’evento.

Ritardi, incomprensioni, meteo impazzito, ospiti scontenti, fornitori superficiali, sono tante le cose che possono accadere durante il giorno dell’evento ed ognuna, credimi, verrà riportata a te.

Non solo: verrà riportata a te perché tu la risolva, fosse anche la cerniera rotta del vestito della violinista (true story).

Ogni volta che si verifica un’emergenza di qualsiasi tipo sei tu che la devi gestire e affrontare.

“Anche se non è colpa mia?”, è proprio questo il punto.

Imprimi nella memoria questa cosa: non spendere un solo secondo alla ricerca del colpevole di una qualsiasi situazione. Non serve. Dedica ogni minima frazione del tempo che hai a disposizione per risolvere il problema e trovare una soluzione.

Orienta sempre la tua mente all’obiettivo, non perdere di vista il motivo per cui sei lì: prenderti cura dei tuoi sposi e del loro evento.

Forse questo può significare occuparsi di mansioni che non ti dovrebbero competere e attaccarti al telefono per recuperare il materiale che qualcun altro si è dimenticato. Oppure morderti la lingua di fronte ad un ospite maleducatissimo che non gradisce il posto a tavola a lui assegnato e se la prende con te. Ma va bene così, pensa sempre a portare avanti l’evento e allena il tuo sangue freddo.

Ti dico una grande verità:

La vita è il 10% ciò che ti accade e per il 90% come tu reagisci alle cose che ti accadono (John Maxwell)

Un wedding planner ha un punto di vista diverso da chiunque altro rispetto all’organizzazione dell’evento, deve avere quindi una mentalità diversa in ogni momento.

La mentalità si può allenare? Sì, inizia con l’audio coaching dell’Academy, ti regalo tre action step per iniziare subito a dare una scossa alla tua vita e al tuo business. Basta iscriversi alla newsletter, clicca qui. 

 
Hai trovato interessante questo articolo? Lasciami un commento!